Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva

Società Italiana di
Medicina Veterinaria Preventiva

Statuto

Articolo 1 - Costituzione, Sede e Durata

E' costituita la "Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva" (“SIMeVeP”), di seguito denominata “SIMeVeP”. La “SIMeVeP” ha sede in Roma al n. 11 di Via Nizza. La sede potrà essere variata in qualunque momento con delibera del Consiglio Direttivo.

La “SIMeVeP” ha durata illimitata nel tempo.

Articolo 2 - Scopi

La “SIMeVeP” è un'organizzazione non commerciale senza fini di lucro e finalità sindacali alla quale possono aderire tutti i veterinari e le associazioni professionali dei veterinari italiani che condividano e rispettino il presente statuto.

La “SIMeVeP” persegue il dettato della Costituzione Italiana e dell'Unione Europea di tutela della salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività.
Gli scopi dell'associazione sono:

  1. La promozione di studi e ricerche nei vari campi della medicina e della biologia;
  2. L'elaborazione e proposizione di linee guida, di standard di buona pratica ed azioni programmate volte al raggiungimento degli obiettivi di tutela della salute umana ed animale e di protezione ambientale, nonché la formulazione di proposte alle istituzioni e alle associazioni riconosciute;
  3. L’ applicazione e sulla armonizzazione delle indicazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, dell’O.I.E., della Comunità Europea e dei competenti Ministeri nazionali rispetto alle politiche sanitarie ed agro-zootecnico-alimentari realizzate in ambito nazionale ed internazionale nonché dalle Regioni e dalle Province Autonome Italiane;
  4. Il coinvolgimento dei soggetti pubblici e degli operatori sanitari singoli o associati in un processo di riqualificazione e promozione della prevenzione primaria e secondaria finalizzate alla individuazione, analisi e gestione dei rischi che pregiudicano lo stato di salute umana ed animale e il corretto equilibrio del rapporto uomo-animale-ambiente;
  5. La promozione, il patrocinio e la realizzazione di iniziative culturali, divulgative, formative e educative rivolte agli operatori della sanità e della prevenzione, agli operatori economici e ai cittadini;
  6. La pubblicazione di libri, riviste, strumenti informatizzati ed altri materiali e mezzi utili alla divulgazione scientifica e educativa inerente la tutela della salute umana ed animale ed il corretto equilibrio del rapporto uomo-animale-ambiente;
  7. l'aggiornamento professionale e la formazione permanente con programmi annuali di attività formativa ECM. Il finanziamento delle attività ECM avviene attraverso l'autofinanziamento e i contributi degli associati e/o di enti pubblici e privati, ivi compresi contributi delle industrie, anche farmaceutiche e di dispositivi medici, nel rispetto dei criteri e dei limiti stabiliti dalla Commissione nazionale per la formazione continua;
  8. la collaborazione con il Ministero della salute, le Regioni, le Aziende Sanitarie, gli IZS e gli altri organismi e istituzioni sanitarie pubbliche;
  9. l'elaborazione di linee guida in collaborazione con il Ministero della salute, le Regioni, le ASL, gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, le Facoltà di Medicina Veterinaria, l’Università e eventuali altre istituzioni ed organismi scientifici e sanitari nazionali ed internazionali.

Articolo 3 - Patrimonio

  1. Il patrimonio della "SIMeVeP" è costituito:
    • dalle quote sociali;
    • dai contributi di enti pubblici nonché di associazioni e soggetti privati.
  2. La “SIMeVeP” non può distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione comunque denominati, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita della “SIMeVeP” stessa, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge.

Articolo 4 - Soci

  1. Gli associati alla "SIMeVeP" possono essere:
    • Soci Fondatori: i medici veterinari presenti all'atto della costituzione della “SIMeVeP”; essi sono individualmente elencati nell'atto costitutivo della “SIMeVeP”;
    • Soci Ordinari: i medici veterinari che, condividendo lo statuto della “SIMeVeP”, richiedono l'iscrizione al Presidente della “SIMeVeP”;
    • Soci Collettivi: le associazioni o istituzioni che, condividendo le finalità di cui all'art.2, risultino interessate a promuovere l'attività della “SIMeVeP”. I Soci Collettivi possono iscrivere alla “SIMeVeP” come Soci ordinari, i loro aderenti mediante accordi bilaterali. Il Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica (S.I.Ve.M.P.) è Socio Collettivo Fondatore;
    • Soci Onorari: figure di particolare prestigio nel settore della medicina veterinaria e della prevenzione. E' costituito l'elenco dei soci onorari;
    • Soci Sostenitori: persone fisiche o giuridiche che, riconoscendone gli scopi, contribuiscono finanziariamente al mantenimento ed allo sviluppo della “SIMeVeP”.
  2. È espressamente esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.

Articolo 5 - Adesioni

Possono essere iscritti alla “SIMeVeP”:

che facciano domanda di adesione ed accettino tutte le disposizioni del presente Statuto.

La domanda di adesione può essere individuale o collettiva e va avanzata al Presidente della “SIMeVeP” e ratificata per accettazione dal Consiglio Direttivo.

La quota di iscrizione per l’anno successivo dovuta dai Soci e dalle associazioni membri della “SIMeVeP” sarà determinata al termine di ogni anno dal Consiglio Direttivo. Gli iscritti individuali e le associazioni aderenti alla “SIMeVeP” possono essere estromessi per morosità, per indegnità nonché per violazione del presente Statuto. La decisione in tal senso sarà sancita dal Consiglio Direttivo ed è inappellabile.

La quota o contributo associativo non è trasmissibile e non è rivalutabile.

Articolo 6 - Organi

Sono Organi della “SIMeVeP”:

Gli Organi eletti e nominati hanno la durata di quattro anni e sono ricoperte a titolo gratuito, salvo il riconoscimento di eventuali spese di trasferta preventivamente autorizzate.

Articolo 7 - L'Assemblea dei Soci

  1. L'Assemblea dei Soci di cui all'art. 6, in via ordinaria, è convocata dal Presidente della “SIMeVeP” una volta l'anno, con preavviso di 15 giorni, in prima convocazione entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale, per approvare il bilancio consuntivo redatto dal Segretario-Tesoriere e ratificato dal Consiglio Direttivo e per approvare il programma delle attività della “SIMeVeP” per l'anno successivo;
  2. Il luogo, il giorno e l'ora della prima e della seconda convocazione e l'ordine del giorno sono resi noti ai Soci attraverso comunicazione pubblicata sul sito ufficiale della “SIMeVeP”;
  3. Nelle Assemblee non sono ammesse rappresentanza e votazione per delega;
  4. La validità delle Assemblee, in prima convocazione è assicurata dalla presenza del 50% più uno dei soci; nella seconda convocazione, è assicurata da qualunque sia il numero dei presenti;
  5. L'Assemblea dei Soci può essere riunita in via straordinaria dal Presidente della “SIMeVeP” o su richiesta scritta e motivata di almeno un terzo degli iscritti;
  6. L'Assemblea dei Soci, ogni quattro anni, provvede al rinnovo del Consiglio Direttivo con votazione a scrutinio segreto;
  7. Tutti gli associati in regola con il pagamento delle quote associative hanno pari diritto di voto per l’approvazione e le modifiche dello statuto, dei regolamenti e la nomina degli organi direttivi dell’associazione se l’iscrizione è avvenuta almeno sei mesi prima;
    L’Assemblea dei soci è il massimo organo per eleggere gli organi istituzionali, per adottare le relative deliberazioni assembleari e per approvare i bilanci annuali;
  8. Le deliberazioni dell'Assemblea ordinaria sono assunte con la maggioranza semplice dei presenti e ciascun socio ha a disposizione un voto;
  9. Le proposte di modifica allo Statuto devono essere presentate al Consiglio Direttivo che le sottopone dell'Assemblea. L’Assemblea approva con la maggioranza dei due terzi dei presenti aventi diritto.

Articolo 8 - Il Consiglio Direttivo

  1. Il Consiglio Direttivo è composto da cinque membri eletti dall’Assemblea dei Soci tra i soci e resta in carica quattro anni;
  2. Il Consiglio Direttivo nomina tra i suoi componenti il Presidente, il Vice Presidente e il Segretario-Tesoriere;
  3. Il Presidente Senior, di cui all’art. 9 comma 4, e il Coordinatore Scientifico di cui all’art. 10 comma 4 partecipano al Consiglio Direttivo senza diritto di voto;
  4. Determina annualmente l'entità delle quote di iscrizione dei soci, sia individuali che collettivi;
  5. Il Consiglio Direttivo è investito dei più ampi poteri per l’ordinaria gestione della “SIMeVeP”. Esso procede alla deliberazione di regolamenti e all'individuazione di dipendenti, impiegati o collaboratori determinandone la retribuzione o i compensi purché esista un'adeguata copertura finanziaria;
  6. Il Consiglio Direttivo ratifica i bilanci predisposto dal Segretario-Tesoriere prima di sottoporlo all’approvazione nell’Assemblea dei Soci;
  7. Consiglio Direttivo può dotare la “SIMeVeP” di un regolamento per il funzionamento interno la cui osservanza è obbligatoria per tutti gli associati;
  8. Tutte le cariche sociali hanno la durata di quattro anni e sono ricoperte a titolo gratuito, salvo il riconoscimento straordinario di eventuali spese di trasferta preventivamente autorizzate;
  9. Le convocazioni del Consiglio Direttivo avvengono ordinariamente con 15 giorni di preavviso con modalità postali, fax o e-mail. Per la validità delle riunioni è necessaria la presenza di almeno 4 componenti. Le deliberazioni del Consiglio direttivo sono assunte con la maggioranza semplice dei presenti;
  10. Il Consiglio Direttivo può nominare un Presidente Onorario.

Articolo 9 - Il Presidente

Il Presidente, ed in sua assenza il Vicepresidente, rappresenta legalmente la “SIMeVeP” nei confronti dei terzi ed in giudizio.

Il Presidente convoca il Consiglio Direttivo almeno due volte l'anno e ogni volta lo ritenga opportuno.

Il Presidente presiede tutte le articolazioni della “SIMeVeP”.

Al termine del mandato elettivo assume la qualifica di Presidente Senior.

Articolo 10 - Il Vice-Presidente

Sostituisce il Presidente in caso di assenza o di impedimento del medesimo.

Articolo 11 - Il Segretario-Tesoriere

Il Segretario Tesoriere svolge le funzioni di elaborazione e redazione dei bilanci da sottoporre a ratifica del Consiglio Direttivo e cura la corretta contabilità della “SIMeVeP”.

Su mandato del Consiglio Direttivo il Segretario Tesoriere può essere delegato, in rappresentanza della “SIMeVeP”, a stipulare convenzioni, contratti e ha poteri di firma sui documenti amministrativi e contabili.

Articolo 12 - Comitato Scientifico

La “SIMeVeP” si avvale della consulenza di un Comitato Scientifico costituito da almeno cinque membri ed individuati dal Consiglio Direttivo fra cultori delle discipline sanitarie. La vigenza del Comitato Scientifico coincide con il periodo di vigenza del Consiglio Direttivo che lo ha nominato. La “SIMeVeP” all'occorrenza può avvalersi di singoli esperti.

Il Comitato Scientifico rende pareri su richiesta degli Organi della “SIMeVeP” e deve essere preventivamente sentito dal Consiglio Direttivo ai fini della stesura del programma di attività della “SIMeVeP”.

Il Comitato Scientifico può essere articolato in Sezioni il cui numero e la cui natura saranno deliberate dal Consiglio Direttivo.

Il Comitato è presieduto dal Coordinatore Scientifico Nazionale che assicura il collegamento funzionale delle Sezioni tra loro e con gli Organi della “SIMeVeP”.

Il Coordinatore Scientifico è nominato d’intesa tra il Consiglio Direttivo e il Comitato Scientifico.

Il Coordinatore Scientifico partecipa alle riunioni del Consiglio Direttivo.

Articolo 13 - Bilanci ed Esercizio

L'esercizio finanziario della “SIMeVeP” chiude il 31 dicembre di ogni anno. Entro 90 giorni dalla chiusura di ogni esercizio saranno predisposti dal Segretario Tesoriere il bilancio consuntivo e quello preventivo del successivo esercizio.

I bilanci debbono restare depositati presso la sede della “SIMeVeP” nei quindici giorni che precedono il Consiglio Direttivo convocato per la loro ratifica. Entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio i bilanci saranno presentati per la loro approvazione all'Assemblea dei soci.

Articolo 14 - Collegio dei Revisori dei Conti

Il Collegio dei Revisori dei Conti è costituito da tre membri eletti ogni quattro anni a maggioranza semplice e a scrutinio segreto dall'Assemblea dei soci tra gli iscritti alla “SIMeVeP”, con il compito di esercitare il controllo sulla gestione contabile della “SIMeVeP”, riscontrare controfirmandoli l’esattezza e la veridicità dei bilanci consuntivi.

Articolo 15 - Organo arbitrale

Tutte le eventuali controversie, insorte tra gli iscritti alla “SIMeVeP” saranno risolte da un collegio di tre Arbitri, amichevoli compositori, che giudicheranno secondo equità, senza formalità di procedura e saranno nominati uno per ciascuna dalle parti e il terzo, con funzioni di Presidente del Collegio Arbitrale, dai primi due arbitri stessi o, in mancanza di accordo, dal Presidente della “SIMeVeP”. Il loro giudizio è definitivo ed inappellabile.

Articolo 16 - Organizzazione territoriale

La “SIMeVeP” è articolata in ogni Regione e Provincia Autonoma con proprie strutture e rappresentanze.

Articolo 15 - Scioglimento

L’eventuale scioglimento della “SIMeVeP” deve essere chiesto da almeno due terzi degli iscritti ed è deliberato con il voto favorevole di almeno tre quarti dei voti espressi nell’Assemblea appositamente convocata.

Il Consiglio Direttivo provvederà alla nomina di uno o più liquidatori.

In caso di scioglimento per qualunque causa, il patrimonio dell’ente sarà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3 comma 190 della legge 23 dicembre 1996, n. 662 e salvo diversa destinazione imposta per legge.

Articolo 16 - Norma finale

Per quanto non previsto dal presente Statuto si applicano le disposizioni del Codice Civile.

Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva | P.IVA-C.F. 06950021003